IL PRINCIPIO DEL SOSTEGNO…

Venti giorni dopo la pandemia mi sono chiesto:

Io società, io presidente, io allenatore, io dirigente, io giocatore, mi sto preoccupando di te? Ti ho contattato per dirti, non preoccuparti, io ci sono, sono vicino a te, ti sostengo, vedrai la situazione si risolverà e ripartiremo più forti di prima, perchè tu sei importante per noi.

Ecco, questo è il messaggio che ognuno di noi vorrebbe ricevere, un messaggio di vicinanza, di speranza, perchè l’uomo senza speranza, senza un’ obiettivo, fatica a sognare e se non sogna, si sconsola ,non produce, si isola.

La grande domanda è : stiamo mettendo in pratica questo principio o ci stiamo nascondendo?

Nel rugby non ferisce poi tanto perdere una partita, ferisce come la perdi, se non rispetti i principi del gioco, se non lotti assieme ai tuoi compagni, se ti nascondi dietro a degli alibi, per scaricare su altre persone, quella che è una tua responsabilità.

Un uomo di rugby rispetta i principi, si assume le proprie responsabilità e con onestà e coraggio affronta i problemi, sostiene i propri compagni in difficoltà.

Chiudo con una citazione che dovrebbe far riflettere molti di noi e che è un’inno al coraggio, a credere nelle proprie potenzialità, all’io che improvvisamente si mette al servizio del noi :

” La nostra più grande paura non è quella di essere inadeguati, ma quella di essere potenti, potenti oltre ogni limite”

Nelson Mandela

Siate coraggiosi, sostenete, comunicate, rispettate i principi della vita, del buon essere e buon fare delle persone e… chiedetevi cose grandi!

Sz13

Forse ti potrebbe interessare :